>

Consulenza psicologica  e  psicoterapiadiagnosi clinica, training autogeno

 SPAZIO   PSI

 Studio di Psicologia e
 Psicoterapia - Roma

 Dott.ssa Ida Lopiano e
 dott. Arturo Mona,
 psicologi - psicoterapeuti

:: Viale Libia, 98 (Nomentana,
    Montesacro)
. 00199 -  Roma
 :: Viale Giulio Agricola, 61
    (
Tuscolana, Metro
    Giulio Agricola).
   
00174 - Roma
 :: Dott.ssa I. Lopiano: 320.0450719
 :: Dott. A. Mona:  338.1666010
   
www.spaziopsi.it
 idalopiano@gmail.com -  arturomona@gmail.com

 Home    Psicoterapia    Training Autogeno    Gruppi     Articoli    Link      Contatti       

Il Modello Cognitivo Comportamentale


Nel corso degli anni ‘70  l’Approccio Cognitivo Comportamentale si definisce e si diffonde come evoluzione della Terapia Comportamentale.
Il ruolo del terapeuta, le caratteristiche della relazione terapeutica e le tecniche utilizzate cambiano secondo l’orientamento teorico.
In generale il ruolo del terapeuta è piuttosto strutturante e direttivo: il terapeuta si pone nella relazione quale “esperto” e guida nei processi di apprrendimrento del cliente.

L’intervento ha lo scopo di favorire nel cliente il cambiamento attraverso l’acquisizione di nuove e piu funzionali competenze; correggere comportamenti e convinzioni irrazionali e disadattive che sono alla base del sintomo manifestato.
L’intervento si focalizza sul presente e sui processi osservabili, viene effettuato con modalità attiva e direttiva e spesso utilizza l’assegnazione di “compiti a casa” quale tecnica di addestramento (attraverso l’esercizio e la ripetizione di capacità) per il potenziamento delle nuove competenze acquisite dal cliente
.
Nei modelli piu attuali il ruolo del terapeuta diviene meno direttivo e la relazione terapeutica piu paritaria. Un ruolo piu determinante viene assegnato alla percezione e interpretazione degli stimoli esterni da parte del cliente: la modalità con la quale un evento viene percepito e interpretato (se poco realistica e distorta), può essere modificata attraverso il potenziamento della capacità di valutare alternative piu realistiche e funzionali.

La modificazione della modalità di pensare determina il miglioramento del comportamento: imparando a riconoscere e a sostituire i pensieri irrazionali e distorti con pensieri razionali e piu funzionali, il cliente ottiene il miglioramento del sintomo manifestato.
Per facilitare tale cambiamento, scopo del terapeuta è addestrare il cliente ad acquisire nuove convinzioni, che sostituiranno le vecchie e distorte credenze, ovvero i pensieri “automatici” che sono alla base dei comportamenti disfunzionali.

Ida Lopiano © 2007